La città che sussurrò | Mostra di illustrazioni

fluxus

 

Domenica 21 gennaio alle ore 17.30 prende il via, presso il Museo della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno (Nardò), la rassegna Welcome Stories, mostre di illustrazioni, appuntamenti teatrali per le scolaresche, incontri con l’autore ma anche visite guidate sulle tracce della presenza ebraica lungo l’itinerario Nardò – Lecce. I temi proposti sono la solidarietà, l’amicizia, la pace e l’integrazione fra culture.
Primo appuntamento della rassegna il vernissage della mostra di illustrazioni tratta dal libro per ragazzi: “La città che sussurrò” di Jennifer Elvgren, edizioni La Giuntina.

Fabio Santomauro in arte “Fabbio”, autore delle illustrazioni, condurrà un incontro  con un mini laboratorio e, in modo interattivo, spiegherà come è nato il libro e come nasce una storia illustrata. Il percorso espositivo si compone, infatti, delle tavole definitive ma anche dei bozzetti e dei lavori preparatori. In occasione dell’inaugurazione l’ingresso è libero.

INFO & CONTATTI
MUSEO DELLA MEMORIA E DELL’ACCOGLIENZA
Lungomare Alfonso Lamarmora – S. Maria al Bagno, Nardò (LE)
Tel. +39 0833 572657+39 3804739285 – prenotamusei@gmail.cominfo@museomemoriaeaccoglienza.it
Facebook: @MuseoMemoriaAccoglienza

 

Fabio Santomauro (“Fabbio”)

Fabio Santomauro in arte “Fabbio” nasce a Roma nel 1981.
Da sempre è un grande appassionato di fumetti, e dal 2002 inizia le sue autoproduzioni vendendo illustrazioni e gadget nelle principali fiere di fumetti italiane. Si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia in Cinema d’Animazione e da anni lavora come animatore e illustratore, pubblicando numerosi albi illustrati sia in Italia che all’estero con diverse case editrici, tra cui Il Castoro, Mondadori, Ares, Harper Collins e Lerner Publishing.
“The Whispering Town”, riedito per l’Italia da Giuntina con il titolo “La città che sussurrò”, ha ricevuto ottime critiche, tra cui due recensioni sul «New York Times» e ha vinto numerosi premi internazionali tra cui il prestigioso Premio Andersen come “miglior libro 6/9 anni” del 2015 e il Sydney Taylor Honor Award negli Stati Uniti.
Dal 2011 Fabio Santomauro ha avuto l’onore di illustrare tanti dei reparti di pediatria dell’ospedale Gemelli di Roma e con i suoi disegni cerca di alleggerire le giornate dei bambini che si trovano in ospedale per brevi o lunghe degenze.
Questo è uno dei suoi lavori che lo rende più orgoglioso.

I premi vinti dal libro:

Premi/Awards:
Vincitore premio Andersen 2015 – Best 6/9 children’s book (Italy)
Sydney Taylor Honor Award (USA)
Jane Addams Children’s Book Award Honor Book (USA)
Elephant’s Trunk Award (Thailand)
Martin Luther King “Living the Dream” Book Award for 2016 (USA)

Review on “The New York Times”:
http://www.nytimes.com/2014/04/06/books/review/loic-dauvilliers-hidden-and-more.html

 

Jennifer Elvgren

One of my earliest memories is of my dad taking me to the library on Saturday mornings. I remember the excitement of choosing a book – the way the protective cover crinkled under my fingers, the way the book smelled, the anticipation of the story. My parents read to me constantly, and when I learned to read, I read constantly. I still have most of my childhood books. My favorites growing up were:

The Lorax by Dr. Seuss
Bread and Jam for Frances by Russell Hoban
The Story of Babar by Jean de Brunhoff
Misty of Chincoteague by Marguerite Henry
A Very Young Rider by Jill Krementz
The Thanksgiving Treasure by Gail Rock
Charlotte’s Web by E.B. White
Little Women by Louisa May Alcott
Little House in the Big Woods by Laura Ingalls Wilder
Bridge to Terabithia by Katherine Paterson
Ruffian by Edward Claflin
The Story of Helen Keller by Lorena A. Hickok
Tales of a Fourth Grade Nothing by Judy Blume
Beat the Turtle Drum by Constance C. Greene

When I wasn’t reading, I swam, played the flute and rode horses. I still do all of those things!  I started writing stories in 3rd grade. My first was called “Tommy the Tooth.” I show this story to students today when I visit schools. I was even chosen in 4th grade to attend a “Young Author’s Day” conference. After that, I took every writing class that I could in middle school and high school.
I studied English in college and journalism in graduate school and became a reporter when I graduated. I wrote stories for newspapers and magazines. When my children were born, I wanted to stay home with them, so I started writing children’s fiction.
Today, I live in the country with my husband; three children; Goodnight Moon, the Quarter Horse; Caspian, the Border collie; Copperfield, the Foxhound; and Chance, the cat.