Intorno al Parco di Portselvaggio

fluxus

DOMENICA 30 APRILE 2017

Tra ville e vigne in località Cenate
Passeggiata guidata
Ritrovo h. 9.30, area parcheggio SP286, Parco di Portoselvaggio

Il percorso si sviluppa intorno all’area del Parco regionale di Portoselvaggio ed in pochi chilometri intreccia storia, arte e natura.
Lo scenario muta velocemente in queste antiche contrade del vasto territorio di Nardò ed offre un paesaggio unico ed autentico. Dai margini del bosco di pini e macchia mediterranea, ci si muove lungo antichi tratturi interpoderali tra rigogliosi vigneti ed ulivi intervallati da casine e casini di campagna. Casina “Le Cenate”, casino Cariddi e casino Lopez costituiscono il nucleo più antico sorto probabilmente già a partire dal ‘600. Siamo in quella contrada nota come “Cenate Vecchie” che diede avvio alla concentrazione di ville che caratterizza l’intera zona e che culmina tra ‘800 e ‘900 con la realizzazione di splendide ville in stile eclettico. Dal bosco al complesso architettonico e misterioso di Masseria dell’Alto, con la suggestiva cappella dedicata alla Madonna dell’Alto Mare, fino ai  belvedere naturali nei pressi della Torre aragonese, con l’affaccio mozzafiato sullo Ionio.

La passeggiata termina con un aperitivo a base di prodotti della tradizione agro-pastorale ed una selezione di vini provenienti dai vigneti della zona.

Informazioni
Km 10 circa A/R – percorso complessivamente facile su stradine sterrate, strade vicinali interpoderali e brevi tratti asfaltati.
Abbigliamento obbligatorio:  scarpe da trekking o classiche scarpe da ginnastica, basse.
Acqua al seguito.
Ticket € 10,00.
Rientro alle auto: h 13.00 circa.

PRENOTAZIONE VISITE GUIDATE | GUIDED TOURS BOOKING
0833572657 | 3804739285
info@fluxuscooperativa.com

Gli appuntamenti di Marzo 2017

L’aria frizzante di primavera ci porta nel cuore dell’Arneo, vasta area lungo la fascia Jonica del Salento al confine con le province di Lecce, Brindisi e Taranto. Tra contrade sconfinate, punteggiate da masserie fortificate e pascoli, case coloniche e “villaggi rurali fantasma”, si svela una storia secolare e una nuova operosità dal carattere innovativo, ma rigorosamente ancorata alla tradizione agro-pastorale.
I tre appuntamenti di marzo spaziano tra la campagna e i centri storici di Nardò e Avetrana, paesi confinanti e affacciati sull’Arneo.

 

DOMENICA 12 MARZO

VILLAGGIO RESTA E DINTORNI
Tour guidato – Ritrovo ore 9.15, parcheggio Cimitero comunale di Nardò


Attraversando le contrade di Carignano, Torsano, Sciogli e Nucci, provviste di pregevoli masserie fortificate che tanto caratterizzano l’Arneo e il territorio di Nardò, si arriva al Villaggio Resta, lungo la strada Gallipoli – Avetrana.  Il nucleo iniziale era sito nella vicina masseria Corsari e risale agli anni ’30 del Novecento, ma l’attuale villaggio fu realizzato negli anni ’50. Ad accompagnarci e a guidarci tra storie di terra e di braccianti ma anche tra i ruspanti sapori d’Arneo, sarà Massimo Vaglio, giornalista e gastronomo che proprio qui al Villaggio qualche anno fa, ha avviato la trattoria “I Corsari”.  Si prosegue a piedi fino a Masseria Vico, azienda agricola biologica che, in posizione panoramica, offre una gradevole vista d’insieme sull’area circostante.
A fine tour, aperitivo rurale con i sapori di marzo.
Ticket € 10,00, gratis fino a 13 anni.
Percorso misto in auto e a piedi con rientro alle ore 13.00.

 

DOMENICA 19 MARZO

AVETRANA: LE MASSERIE, IL BORGO E LE “TAVOLE DI SAN GIUSEPPE”
Tour guidato – Ritrovo ore 9.30, via della Conciliazione, nei pressi della statua di Padre Pio – Avetrana


Dalla costa all’entroterra, il paesaggio d’Arneo è dominato da possenti torri e complessi fortificati. Non è da meno il territorio che circonda Avetrana e il suo centro storico, caratterizzato da un interessante complesso fortilizio dotato di frantoi ipogei e di uno svettante Torrione a base quadrata, che rappresenta il primo nucleo dell’abitato. Dopo la visita delle masserie e la passeggiata nel borgo, ci si immergerà nei riti e nei cerimoniali in onore di S. Giuseppe: la processione, la banda, “gli uccelletti di S. Giuseppe”, tipici pani con funzione di amuleto contro i temporali e le tavole con la trya ed altri cibi della tradizione, allestite ed offerte ai viandanti in un clima di festa ed ospitalità.
Ticket € 8,00, gratis fino a 13 anni.
In presenza di prenotazioni superiori a 12 p., con un supplemento, i trasferimenti si effettueranno in bus navetta con partenze da Lecce, Nardò e altri comuni in direzione Avetrana.

PRENOTAZIONE VISITE GUIDATE | GUIDED TOURS BOOKING
0833572657 | 3804739285
tour@fluxuscooperativa.com
info@fluxuscooperativa.com

FOLK IN TOUR GALLERY:

  • SAC Folk in Tour: Presentazione - Teatro Comunale, Nardò